Un passatempo per l’estate

Sì, insomma, non so se avete sentito (se no, correte, presto, dal vostro otorinolaringoiatra di fiducia: la vostra ipoacusia potrebbe quanto prima sfociare nella sordità totale et irreversibile): la Cassazione ha deciso, la prima udienza per Berlusconi Silvio, accusato di frode fiscale, è fissata per il 30 luglio.

Le reazioni all’interno del PDL sono state, come prevedibile, molte, rapide e soprattutto pacate*; tanto che, stamattina, è stato preteso… cioè, chiesto un blocco di tre giorni delle attività parlamentari. Tu non mi fai giocare con le regole mie, e io mi riporto a casa il pallone.

Mio Dio, quanto rumore per nulla, e che spreco tirare in ballo per motivi tanto insignificanti complotti magistrato-leninisti-ebraico-alquadeisti (sì, ma che c’entrano gli ebrei e Al Quaeda? Oh, mettiamoceli, si porta!) che potrebbero più utilmente essere riciclati per puntatone di quattro ore di Mistero, o costituire il nerbo di una breaking news del TgCom24**.

Volete sapere perché proprio quel giorno per iniziare a sentire le imbarazzanti scusanti che il Cavaliere (o meglio, il suo avvocato) tirerà in ballo per evitarsi la condanna per frode fiscale? Ve lo spiego io:

“Oh, ma quando vai in ferie?”

“Ma lascia stare, co’ ‘sto tempo di merda che ci vado a fare?”

“Vabbè, e allora che facciamo durante l’estate?”

“PROCESSIAMO BERLUSCONI!”

*tra le molte, spicca quella di Renato Brunetta. Improvvisamente l’ex ministro nemico dei fannulloni è spaventato dalla sollecitudine degli impiegati statali.

**tanto, se la qualità delle notizie è questa

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s