Intermezzo…

…tra un “Berlusconi annotato” e l’altro. Ma state tranquilli, sempre di quello parliamo (stavolta non si superano le duecento parole. Giuro).

Ché, nel corso di un’edizione straordinaria del Tg5 più o meno di questa fatta:

pare che Berlusconi abbia ripetuto più o meno le stesse cose che nel videomessaggio che, con sudore della fronte, andiamo commentando (la seconda parte arriva presto, promesso).

È anche sceso più nel particolare, riguardo quella sottile distinzione tra organo e potere dello Stato, dicendo (minuto 8.13):

[la] magistratura non è un potere dello Stato. I poteri dello Stato sono quelli che seguono alle elezioni da parte dei cittadini. Una magistratura che è un ordine dello Stato, fatto di impiegati statali che hanno fatto un compitino vincendo un concorso

Frase interessantissima: dunque il governo non è un potere dello Stato, visto che i suoi ministri non li ha votati proprio nessuno. E viste certe dichiarazioni che alcuni hanno fatto in passato, secondo me non avrebbero passato nemmeno quel famoso “compitino”.

P.S.: ideologicizzata non esiste nella nostra lingua.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s