Talking ’bout a revolution…

… ma non come Tracy Chapman. Purtroppo.

Quando senti una folla gridare “rivoluzione!”, stai certo che uno è rivoluzionario, dieci sono criminali, e cento sono codardi.

-Tommaso Benedetto, “Italian Gothic”

In riferimento a quanto fanno sapere i compagni di Campobello di Licata, in questo manifesto ci permettiamo di muovere i seguenti commenti.

  1. intanto, un amorevole correzione: l’avviso numero 2 di solito è bruciare la macchina;
  2. come sempre, le maggiori avanguardie rivoluzionarie di questo paese guardano al futurismo come al proprio padre, artistico, prima che ideologico: si confronti questo illuminante volantino con quanto prescrive Filippo Tommaso Marinetti nel Manifesto tecnico della Letteratura Futurista (consultabile qui): disporre i sostantivi a caso, abolire l’avverbio, far seguire ad ogni sostantivo il suo doppio, legato ad esso per analogia (paradigmatico: viva la mafia, viva i forconi; per maggiori informazioni, vedasi punti 5. e 6.), abolire la punteggiatura (quei punti esclamativi permangono unicamente perché ogni rivoluzione ha in sé una restaurazione), ricercare il “maximum di disordine”, distruggere l’io (ed infatti si parla solo di “noi”), sono tutti obiettivi evidentemente perseguiti e straordinariamente realizzati. Chiunque la pensi diversamente dimostra, ancora una volta, di essere un passatista che non comprende le innovazioni;
  3. ed a questo proposito: quando mai avevate sentito qualcuno imporre le proprie idee utilizzando come arma un pesce forca (unico significato possibile del termine forca utilizzato al maschile, vedi Dizionario della treccani)? Ditemi, quando?
  4. si vuole con questo punto rispondere a quanti potrebbero ventilare la possibilità di appellarsi all’articolo 612 del Codice Penale, il quale recita: “Chiunque minaccia ad altri un ingiusto danno è punito, a querela della persona offesa con la multa fino a euro 1.032.” (vedi qui). Cioè: stiamo tentando di pagare un po’ meno tasse, oh!: nessun danno può essere considerato ingiusto, neppure la “persecuzione fino a stancarvi”!
  5. laddove i politicanti continuano a dimostrarsi incapaci di parlare al popolo, i rivoluzionari mostrano ancora una volta una sorprendente capacità di aggregazione: solo loro potevano mettere d’accordo un riferimento alla mafia con la promessa di utilizzare metodi propri del fascismo;
  6. a proposito dell’ultima frase del punto precedente, la fortuna ha voluto che, pur combattendosi, quelle due grandi forze non si eliminassero a vicenda: che altrimenti, sarebbe mancata una parte importante dell’appoggio alla causa (che invece è giunto: vedasi qui e qui -cfr. anche il poscritto-).

Ergo:futurismo (diciamo così)+populismo+minacce+Forza Nuova+mafia+diosolosacosaltro. Non c’è altro da dire che viva la revòlucion.

Anzi, qualcos’altro da dire c’è: viva la evoluciòn. E speriamo che la prossima volta faccia un lavoro migliore.

P.S.:

Forza Nuova aderirà alla protesta dei lavoratori italiani che inizierà la notte dell’ 8 dicembre e si protrarrà attraverso una serie di manifestazioni e di blocchi in tutta Italia. Questa protesta che passerà alla storia come la “Rivolta dell’ Immacolata” sarà il primo atto di una Rivoluzione Italiana che finalmente uscirà dall’ orbita dei partiti, dopo vent’anni di frustrazioni legate a Berlusconi prima e a Grillo poi. Forza Nuova chiede dunque a tutti i suoi dirigenti e militanti di partecipare attivamente allo sciopero generale che inizierà nella notte dell’ 8 dicembre, dando supporto senza simboli di partito, ma da Italiani orgogliosi di sventolare la bandiera della Rivoluzione.
Così, Roberto Fiore.
un periodo transitorio in cui lo Stato sarà guidato da una commissione retta dalle Forze dell’Ordine.
Così, invece, il coordinamento dei movimenti.
Mmm. Immacolata, la commissione retta dalle forze dell’ordine… mi ricorda qualcosa.
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s