Definizioni, episodio che non mi sento di numerare

Provocatorio: detto di asserzioni, discorsi, scritti e sim. che contengano verità inoppugnabili. Sin.: troppo numerosi e, a volte, inurbani, per essere qui elencati.

Perbenismo: se uno deve far bene, significa che non è bene.

Sicurezza: percorso lungo e complesso che di solito prevede le seguenti fasi:

  1. il soggetto accende il computer;
  2. l’arnese tecnologico chiede una password, per essere sicuro che chi sta armeggiando con la sua tastiera sia il proprietario; la password in questione, di solito, viene ritenuta, per l’appunto, sicura, se lunga e complessa;
  3. il soggetto immette la password in questione, a volte, in virtù proprio della sua sicurezza, sbagliandola almeno una volta;
  4. il soggetto lancia il proprio browser web; poi si ricorda di doversi connettere ad una rete Wi-Fi;
  5. la rete Wi-Fi gli chiede la password, usualmente diversa da quella del punto 2., ma altrettanto impenetrabile;
  6. la rete riconosce chi la sta usando;
  7. il soggetto sente l’impulso di controllare la sua pagina Facebook; in alto a destra, gli vengono chieste credenziali e password, ovviamente diversa da tutte le precedenti;
  8. il soggetto le immette; il sito web da il suo bentornato ad un utilizzatore parecchio attivo;
  9. l’utilizzatore in questione, al termine di questo processo che lo fa sentire in una botte di ferro, compie una o più delle seguenti azioni (a volte tutte):
  • carica tutte le foto fatte in ospedale al nipotino di sei giorni;
  • esprime senza paura le sue idee politiche più estreme, ed i suoi più inconfessabili desideri;
  • invita i suoi amici ad una manifestazione del Movimento Forcone;
  • prende in giro qualche minorato mentale;
  • plaude orgogliosamente ad un film inguardabile;
  • mostra senza paura foto fatte di fronte a casa sua, della sua auto, della sua ragazza/del suo ragazzo;
  • immette il proprio numero di cellulare, perché tutti possano contattarlo anche quando non è connesso (vetusto: ormai nessuno può stare sconnesso più di quindici minuti);
  • rende noto a chiunque la volontà di partire quanto prima per le isole Maurizio;
  • insulta qualcuno che non è animalista quanto lui;
  • varie ed eventuali che non volete sapere.

Dopo qualche ora di questa imponente attività, il soggetto spegne il computer, di solito senza fare logout, e sentendosi assolutamente sicuro.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s