Mentre il Santo attende

“Ma tutto ciò è scandaloso!” disse il Santo, l’Uomo vestito di bianco, Quello che teneva in caldo il posto per la Divinità finché non tornava sulla Terra e poi si sarebbe fatto da parte. Il vice sostituto angelo di quarta scelta, che manco aveva un nome, visto quanto poco contava, doveva essere d’accordo; o almeno, questo lasciava pensare il fatto che si profuse in inchini tanto profondi da toccare col naso il pavimento di soffici nubi.

“Ma sì, ma sì, avete proprio ragione, Eminenz…”

“Eminenza? Ma Eminenza cosa? Non sono mica un cardinale qualsiasi, per sua norma e regola! Io sono il Santo, l’Uomo vestito di bianco…”

“…Quello che tiene in caldo il posto, sì, lo sappiamo chi siete, presumo che vi abbiano detto che dalle parti della Direzione c’hanno il dono dell’onniscienza”

“Che, si fanno queste domande a me? Mi si prende in giro?”

“Ma no, ma no, che dite, non mi permetterei mai, ma neanche se fossi pure tanto più importante e non fossi il due di briscola che sono! Era solo per dirvi che, sì, quelli c’hanno l’onniscienza, e sorvegliano tutto ciò che è accaduto, accade e accadrà nuncetsemper in seculaseculorumammen…”

“Quindi, sapevate che stavo venendo qui per ricongiungermi con l’Essere a cui ho dedicato tutta la mia vita, e comunque mi lasciate qui a fare anticamera come un qualsiasi uomo pio e onesto, di quelli che muoiono ogni giorno? Ripeto, ciò è scandaloso! Se non ci fossi stato io, sapete quanti, di quegli uomini pii ed onesti, vi sareste persi per strada? Sapete quanti non si sarebbero sposati? Sapete quanti avrebbero appoggiato i matrimoni omosessuali? Sapete quanti…”

“Eminenz… voglio dire, Santissimo, non c’è bisogno che elenchiate i vostri titoli, c’abbiamo un elenco lungo così, appeso vicino al cancello! Però oh, certe volte, gli imprevisti… insomma, forse in Direzione lo sapevano pure, eh!, ma la burocrazia si mangia pure il Paradiso, che volete farci, ed a tempo che la notizia è arrivata a noi, a noi che qua c’occupiamo del traffico in entrata, non c’è stato proprio il tempo materiale per organizzarci… ecco perché hanno mandato a me a parlare con voi, anche se sono solo un vice sostituto angelo di quarta scelta, che manco c’ho un nome, visto quanto poco conto! Gli altri stanno tutti impegnati con la strage, e tu di qua, e tu di là, aspetta aspetta mi sono sbagliato, tu su, tu giù, date un paio di alucce a questo, oh quest’altro s’è perso tutt’e due le braccia…”

Il Santo lo interruppe. “La strage? Quale strage?”

“Ma come, non sapete?”

“Ero in agonia da quattordici giorni, voi che dite che sapete tutto! E comunque, anche in vita, il mio compito non è mai stato occuparmi di stragi. Semmai il cordoglio, dopo”.

“Ah. E, vabbè, le solite cose, un bombardamento là, dalle parti del Medioriente. Centotredici morti. Ancora non siamo riusciti a capire come si chiamavano, tutti questi, sapete, quelli c’hanno nomi strani, mica come a noi… cioè, voglio dire a voi, Ciro, Mario, Francesco…”

“Non capisco tutto questo che c’entri con me”

“Oh, accidenti, non mi sono spiegato bene? Signore, tutti i pezzi grossi stanno di là, occupati a contare questi ed a dargli il benvenuto, e per questo hanno mandato me ad avvertirvi che ci sarà da attendere un po’, ma non…”

“Che cosa? Si preferiscono… a me? Io… c’è un ufficio reclami, in questo posto?”

“Ecco… sì, l’ufficio c’è, ma lasciate perdere, lo gestiscono le Dominazioni, quelli sono tipi strani, sempre sulle loro… e poi, non credo che vi darebbero tanto ascolto. Insomma, voi capite: beati quelli che hanno fame e sete di giustizia, perché saranno saziati… che figura ci facciamo, se non rispettiamo quello che ha detto Nostro Signore? Su, non si può proprio…Uh Madò… voglio dire, accidenti, guarda che ore si sono fatte! Se non torno subito il nome non me lo daranno mai! Voi aspettate qua, eh, non vi preoccupate, vengo io a chiamarvi!”

“Che cosa? Cioè, adesso se ne va anche lei? Mi dica lei se questo è il modo di trattare uno che si è tanto adoperato per farvi fare bella figura… e pure quegli altri, io ho pregato tanto per loro, pure in televisione, ed adesso mi passano davanti nella fila. Non c’è rispetto, nemmeno in Paradiso!”.

“Eccellenza…”

“Non sono Eccellenza!”

“Sì, insomma, come vi chiamate. Io vi consiglierei di non tirare fuori questa storia, quando arrivate là, davanti a quello che ha le Chiavi”

“E perché no? Cioè, qua ognuno deve portare la croce, e io ho fatto il mio e non vedo perché…”

La voce del vice sostituto angelo di quarta scelta, d’improvviso, cambiò: “Un bel giorno, un khalifa si imbatte in un gruppo di uomini, tutti seduti a far niente. Chiede a loro chi sono, ed essi rispondono: ‘Siamo quelli che si affidano al volere di Dio. Ci penserà il Clemente e Misericordioso a sostentarci, perché noi abbiamo fede in Lui’. ‘Siete solo pigri parassiti! – dice allora il khalifa, e intanto scuote il pugno davanti alla faccia di quello che aveva parlato. – Per quelli come voi, io provo solo disgusto’. ‘Ma perché ci parli in modo tanto duro?’ chiede quello che aveva parlato. ‘Chi ha davvero fede in Dio, – spiega il khalifa, – prima pianta semi nella terra, e solamente dopo si affida al suo volere'”.

Anche il Santo cambiò tono. Perché, anche se gli era stato insegnato a non mostrarlo, grande era la sua intelligenza: “Io… io non credo d’aver mai udito queste parole”.

Wu Ming, Altai

“Ma… ma quelli sono dei miscredenti!”

“E che volete che vi dica, sapete com’è quella cosa, le vie del Capo sono infinite, e spesso imperscrutabili… e i suoi gusti, uguale. Ed adesso scusatemi, sedetevi su quella nube ed aspettate. Non ci sarà da aspettare molto… ancora meno, se non ci saranno altri ammazzamenti, nei prossimi tre o quattro anni”.

“Tre o quattro anni?!? Ed io che faccio, per tutto questo tempo?”

Il vice sostituto eccetera lo guardò, e sorrise: “Pregate”. Poi, sbattendo in modo sgraziato le spennacchiate ali, volò via.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s