2014: a year in review (Luglio)

Con giorni lunghi di colori chiari ecco Luglio, il leone.
Riposa, bevi e il mondo attorno appare come in una visione, come in una visione.

  • la Corte europea per i diritti dell’uomo dichiara che proibire l’uso del burqa non è lesivo della libertà religiosa;
  • la Corte dei Conti sequestra, a fine di risarcimento, gli stipendi dei poliziotti condannati per la morte di Federico Aldovrandi;
  • papa Francesco chiede scusa per gli abusi sessuali del clero…
  • … e forse è per questo che si fa un gran parlare del caso Inzoli;
  • nessuna scusa, invece, per il fatto che le cliniche private cattoliche non dovranno pagare né IMU né TASI;
  • Ashraf Ghani è il nuovo presidente afghano;
  • la buona notizia è che Google si è stancata di essere l’azienda egemone;
  • tornano i Monthy Python. E in questa rubrica avete letto di cose ancora più divertenti, pensate un po’!;
  • scoperte sei fiale di vaiolo a Bethseda;
  • espulso dalla Germania il numero uno della CIA locale;
  • emergono modi tutti nuovi e molto moderni per essere obiettori di coscienza sull’aborto;
  • assistiamo ad un’eccezionale luna piena;
  • la Indesit viene ceduta alla Whirpool. Perché qualcosa mi dice che non verrà girata una fiction su questo?;
  • ricoverato d’urgenza Carlo Azeglio Ciampi. L’educazione tocca nuove vette;
  • compio 25 anni;
  • la FIAT si conferma fucina di innovazioni: ora si può vivere con 260 euro (una tantum);
  • l’Unione Europea apre un’indagine sull’acquisizione di Whatsapp da parte di Facebook;
  • commissariata Italgas;
  • il sindaco De Magistris firma, a Napoli, il primo certificato di matrimonio tra due omosessuali;
  • la Chiesa Anglicana apre alle donne vescovo. In Italia permangono ancora dubbi anche sulle donne suore;
  • Favia lancia un suo movimento. Cazzo, proprio ora che ero riuscito a convincere qualcuno che non erano di sinistra!;
  • la Troika chiede alla Grecia di modificare la legge sugli scioperi ed all’Italia di avviare gli studi per resuscitare il generale Bava Beccaris;
  • l’Ordine dei medici di Brescia chiede al ministero della Salute un atto per la sospensione di Stamina. Il giorno dopo, Vannoni è rinviato a giudizio;
  • Juncker nuovo presidente della Commissione Europea;
  • l’Olanda dovrà risarcire le vittime di Srebrenica;
  • un infermiere di Guantanamo si rifiuta di praticare l’alimentazione forzata a un detenuto. Cosa dici, Albert? “L’uomo in rivolta è l’uomo che dice no”;
  • si licenzia in Microsoft;
  • un disastro aereo in Ucraina rischia di far crollare una tregua già di per se fragile. In generale, luglio non è stato un buon mese per volare;
  • Google abbandona finalmente la politica del “vero nome“;
  • la FedEx accusata di traffico di droga;
  • annunciato il primo film di Maccio Capatonda;
  • Renzi va in Africa. Speravamo ci restasse, invece abbiamo avuto un secondo Veltroni;
  • ad Oppido Mamertina, in provincia di Reggio Calabria, scoppiano polemiche per “l’inchino” della statua della Madonna di fronte alla casa di un boss durante una processione. Poco dopo, finisce sotto scorta il giornalista che ha denunciato il fatto;
  • due sentenze storiche (una in America ed una in Italia) condannano due aziende del tabacco a risarcire le famiglie di fumatori deceduti per cancro ai polmoni;
  • “non sono io che sono razzista, sono loro che mangiano banane“;
  • due ore di agonia per un condannato a morte negli Stati Uniti;
  • il New York Times accomuna la lotta alla marijuana al proibizionismo. E noi qui con Giovanardi;
  • rinasce PK;
  • panico bancario in Bulgaria;
  • Sara Errani e Roberta Vinci vincono a Wimbeldon; Vincenzo Nibali trionfa al Tour de France. In tutta Italia, un numero imprecisato di persone diviene improvvisamente “appassionato dalla nascita” di tennis e ciclismo…
  • …solo perché, ovviamente, i Mondiali di calcio li ha vinti, per la quarta volta, la Germania;
  • Renzi conferma che non gliene frega niente dei giornali…
  • … e il giorno dopo l’Unità fa la sua ultima uscita in edicola;
  • la Toscana detta le linee guida per la fecondazione eterologa;
  • la Corte dei Conti ligure solleva dubbi di costituzionalità sulla riforma Fornero;
  • si scopre che i laboratori dell’FBI, per almeno vent’anni, hanno fornito risultati imprecisi;
  • grande scandalo australiano rivelato da Wikileaks;
  • “Medioriente, continua il processo di pace. Due morti. Ho scritto questa battuta dieci anni fa. Che pacchia, la guerra in Medioriente” (Daniele Luttazzi, circa 2001). Cristo;
  • i mostri non muoiono mai: torna il dossier Mitrokhin;

Appendici

1. Un mese in pretura

Finiscono nel gruppone questo mese:

Ha invece motivo di festeggiare la famiglia Berlusconi, con Silvio assolto in secondo grado per il caso Ruby e Piersilvio assolto (e prescritto), insieme con Fedele Confalonieri, in merito al processo Mediatrade. La felicità sarà appena intaccata dal fatto che Panorama è stato condannato a risarcire Patrizia D’Addario. Anche Roberto Formigoni sarà lieto di sapere che dovranno essere riformulate le accuse contro di lui in merito alla discarica di Cappella Cantone.

2. Morti

  • Alfredo Di Stefano;
  • Tommy Ramone;
  • Nadine Godimer;
  • Johnny Winter;
  • Giorgio Faletti

3. Ricorrenze

4. Psicodrammi in Parlamento

Se, dopo questo papiro, vi aspettate anche che vi spieghi a che punto è la riforma del Senato, scordatevelo. Anche perché l’unica cosa che ho capito è che tutti ce l’hanno con Grasso.

 

 

 

Advertisements

2 thoughts on “2014: a year in review (Luglio)

    • Tipo?
      PK è Paperinik, ma “riveduto e corretto”. Probabilmente la cosa migliore fatte dalla Disney Italia negli anni 90 (e, in generale, una delle cose migliori fatte dalla Disney Italia in tutta la sua storia).

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s