Tortelli di Sentret

FIORDOROPOLI, REGIONE DI JOHTO – Bruno Barbieri, uno dei più famosi chef italiani, è al centro di un’infuocata polemica dopo che, durante un programma condotto dal professor Oak, ha rivelato il segreto di uno dei suoi piatti più difficili da replicare, che lo ha reso famoso nel mondo: i celebri tortelli col botto, una delle specialità delle sue tavole calde.

Barbieri, incalzato dalle lusinghe del conduttore, ha deciso di svelare il trucco del suo storico piatto. “Il segreto è nel ripieno: faccio giungere apposta dalla vostra regione dei piccoli cuccioli di Sentret, che provvedo a far macinare vivi, con tutta la pelliccia. Aggiungo poi pepe, noce moscata, mostarda e baccamenta, chiudo tutto nella sfoglia e faccio cuocere in un brodo di mapazzone. Il gioco è fatto”.

Se domani qualche vostro amico, affamato dal bisogno di bias di conferma, condividesse questa notizia su Facebook, commentando scandalizzato sul trattamento riservato a queste povere bestiole, non stupitevene troppo: rispetto a Cracco che condisce gli agnelli da vivi siamo sullo stesso piano di demenzialità (e non dico demenza per rispetto dei pazienti affetti da malattia di Alzheimer).

Certo, lo avevo capito fin dai tempi della nuova versione della sindrome di Stoccolma, ma è sempre doloroso rendersi conto del fatto che Cartesio era in torto marcio, e che il buon senso NON è la cosa meglio distribuita al mondo.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s