Vertigine della classifica, Giugno (ed ancora comunicazioni di servizio)

La legge Severino non deve avere valore per lui? Allora non pagheremo le tasse.

– Frase del mese. Luigi Di Maio, commentando la soap opera che il PD ha costruito, ci conferma che sono passati quasi due anni, ma è ancora tutto come ad agosto del 2013.

(Che nome affascinante, Vertigine della classifica! Ma di che si tratta? Quel link sta lì apposta, cliccare per scoprire!)

10. Abbiamo l’ennesima prova del fatto che, se i giovani non lavorano, è perché non vogliono farlo. Cioè, qui abbiamo una società che offre un contratto ADDIRITTURA per un MESE INTERO, e quelli dicono di no! Ma io non lo so!

9. Ancora una volta, dimostriamo che a noi italiani stabilire i record non basta. No, noi quei record vogliamo anche difenderli!

8. Otto marò rinviati a giudizio per aver depredato dei profughi durante un soccorso in mare. Ma possiamo stare tranquilli: senza dubbio emergerà che si è trattato di un sequestro a danno dei pericolosissimi pirati di Lampedusa.

7. Cina e Russia accedono alle preziose informazioni di Edward Snowden. Cose che capitano, quando si ha un’idea perversa di chi sia un criminale e chi invece no.

6. Ed a proposito di Snowden e di infrazione delle leggi, questo mese siamo venuti a sapere che gli Stati Uniti hanno spiato non uno, non due, ma ben TRE presidenti francesi. Dagli amici mi guardi Dio…

5. Fabrizio Corona lascia il carcere. Improvvisamente, migliaia di commentatori vengono colti dal blocco dello scrittore.

4. Il Pakistan scopre ed espelle dal paese una pericolosissima organizzazione terroristica: Save the children.

3. Leggo si produce in una clamorosa gaffe riguardo un articolo sulla Juventus. E sapete una cosa? Quel titolo è probabilmente la cosa più VERA che sia mai apparsa in quella testata.

2. Non si svolge alcuna manifestazione di solidarietà guidata da capi di Stato a Charleston, negli Stati Uniti. Va a capire perché.

1. Borghezio dovrà risarcire dei rom per degli insulti razzisti pronunciati nei loro confronti. Una notizia talmente perfetta che non c’è bisogno di alcun commento.

Fuori concorso, ovvero: notizia che tanto senza dubbio avete sentito: c’è solo l’imbarazzo della scelta: le elezioni amministrative ad inizio mese, il Grexit che si avvicina sempre di più, gli stracci volanti nel PD, cui si accennava ad inizio post… ma penso che questo mese il titolo vada all’attacco terroristico congiunto in Kuwait, Tunisia e Francia

Fuori concorso, ovvero: sì vabbè, ma queste sono precisazioni da nulla: il fatto che, almeno per quanto riguarda la Francia, il terrorismo non c’entra nulla.

Libro più bello iniziato a leggere questo mese: Alexandre Dumas, Il conte di Montecristo

Disco più bello (ri)ascoltato questo mese: Kamelot, Epica

(Se nel prossimo mese i miei aggiornamenti saranno poco frequenti, non sono in vacanza: finalmente, ho smesso di aspettare. Il 28 è il gran giorno).

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s