Vertigine della classifica, Dicembre

Il vero potere è la capacità illimitata di far soffrire gli altri.

-Frase del mese. L’ho letta nel libro più bello letto questo mese (lo trovate indicato più sotto). Sarà un caso se la cito? Ovviamente no.

(E così, anche la cavalcata di  Vertigine della classifica è giunta alla conclusione. Andrà avanti? Chi può dirlo. Dopo averlo fatto per due anni, mi sono quasi affezionato alla mia quotidiana “rassegna siti”, ogni mattina mentre faccio colazione. Anche se tante cose, forse troppe, sono cambiate. Intanto, se siete curiosi di leggervi tutto quanto questa rubrica ha raccolto nel corso di quest’anno, basta che clicchiate qui).

10. I soliti approfittatori, sempre pronti ad attaccarsi alle idee geniali di quel grande Pontefice che è Francesco, fatto piovere su Roma centinaia, migliaia, milioni (ma che dico milioni… mille! -cit.-) di santini e rosari fasulli. Certo che dev’essere difficile, costruire un rosario fasullo.

9. In Lombardia, vengono chiesti finanziamenti pubblici per un call center “anti gender”. Fosse stata da quelle parti, e non a Roma, invece di dover contare sulla bontà dei suoi dipendenti (che hanno dovuto accettare di lavorare gratis), magari avrebbe trovato due soldi pure per la Biblioteca Fabrizio Giovenale. Ma qualcosa mi dice di no.

8. L’Europa, ha un cuore di merda che si chiama razzismo

7. … e mi trovo costretto a chiedere scusa alla merda.

6. Sorprendendo tutti (compreso me), Biagio Antonacci prende una posizione impopolare davanti a tutta l’Italia. Magari era solo un modo per far venire un infarto a Panariello in diretta tv, eh. Ma intanto, stima. Se non altro per essere andato a finire nell’ampia lista nera di Maurizio Gasparri.

5. Muore Licio Gelli. Funerale milionario per lui: tutte quelle casse di segreti da seppellire con lui hanno fatto lievitare il prezzo.

4. Vengono richiesti alla CBS i diritti d’autore per “Soffice Kitty”, resa famosa da “Big Bang Theory”. No, ancora niente per giro giro tondo.

3. Un ALTRO milione e mezzo di musulmani fa quello che milioni di europei piagnoni continuano insistentemente a chiedere ai loro correligionari: prendono posizione contro l’ISIS. Quei tre bambini sono stati perquisiti fuori da quell’asilo in Francia perché  non facevano parte di quel milione e mezzo, ovviamente.

2. Visto che dai bei tempi di Emilio Fede nessuno ne rideva più, il Tg4 cerca di tornare ai fasti di un tempo. Riuscendoci alla grande.

1. Un altro anno è passato, ma certe cose non cambiano mai: in Italia, si continua a poter essere uccisi, senza che sia stato nessuno.

Fuori concorso, ovvero notizia che tanto senza dubbio avete sentito: anche se in realtà non so se l’avete sentito, che è uscito Star Wars VII. Con quel marketing così sobrio.

Fuori concorso, ovvero notizia che ormai non dovrebbe più essere notizia, visto quante volte l’abbiamo ripetuto: ma insistiamo: i No Tav non sono terroristi.

Libro più bello letto questo mese: Valerio Evangelisti, Nicolas Eymerich, inquisitore

Disco più bello ascoltato questo mese: Tool,Lateralus

(E così, abbiamo finito. Visto che quest’anno non riuscirò, come l’anno scorso, a scrivere un apposito post, approfitto di questo spazio, per fare gli auguri a tutti voi. A quelli che ormai considero amici ed a quelli che passano di qui per la prima volta. A quelli che mi scrivono sempre ed a quelli che mi leggono in silenzio. Forse farò dieci visite al giorno. Ma sono dieci in più di quelle che facevo all’inizio di quest’avventura. Questo blog non diventerà il mio lavoro. Ma, per uno come me, che qualcuno mi legga, è importante. Grazie)

8 thoughts on “Vertigine della classifica, Dicembre

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s