Del peggio del nostro peggio – Ottobre

“Questa puntata de Il peggio del nostro peggio andrà incontro in forma ridotta per venire incontro alle ridotte capacità mentali e tecnologiche del suo autore”. Sì, insomma, sto inviando quest’episodio col cellulare e se mi metto pure a caricare un audio la connessione mi finisce e niente più articoli per un mese. Insomma, per voi è una win win: o non avete la mia celestiale voce, o non avete i miei fondamentali punti di vista per un mese.

Ho scelto la prima, che mi sembra più crudele e nel caso c’è sempre il tempo per rimediare.

Imbarazzo durante i Fatti Vostri: Giancarlo Magalli telefona a casa di una telespettatrice, che tuttavia è deceduta. Visto come vanno le cose in RAI, fossi in Magalli starei attento: la signora potrebbe fregargli il posto.

Fabrizio Corona di nuovo in carcere: avrebbe tentato di sottrarre al fisco almeno un milione e mezzo di euro. Noi italiani siamo i soliti, sempre a copiare agli americani!

Perché il New York Times ha pubblicato una vecchia dichiarazione dei redditi di Trump: il candidato repubblicano avrebbe ricorso a trucchi contabili per avere forti riduzioni sulle tasse. Oh, adesso sì che è nei guai.

Trump ha spiegato che si è trattato solo di una manovra elettorale, ma che, se agli americani da così fastidio, la prossima volta non affiderà la campagna elettorale ad un esperto italiano.

Perché per gli americani la cosa è grave: le possibilità di Trump sono probabilmente parecchio ridotte. Cioè, pensate che nemmeno Al Capone è riuscito a diventare presidente, dopo che si scoprì che era un evasore fiscale!

Trump è finito nell’occhio del ciclone anche per alcune sue dichiarazioni del 2002: “Quando sei famoso, alle donne puoi fare quel che vuoi, te lo lasciano fare”. Avete presente l’operazione al cuore che Berlusconi è andato a farsi fare a New York? Ecco, secondo me la chirurgia era una copertura.

Al diavolo il vecchio progetto di diventare presidente della Repubblica: se scoprono le sue intercettazioni, i repubblicani lo candidano subito!

Comunque: tutti i dati fanno pensare che le elezioni siano ormai in mano alla Clinton. Il partito democratico è raggiante. Dev’essere per questo, che Obama vuole spedire l’uomo su Marte.

Anche gli europei, tra parentesi, iniziano la conquista del pianete rosso: questo mese, hanno tentato di mandarci una sonda, ma qualcosa è andato storto. “I risultati sono sconfortanti” hanno dichiarato gli scienziati. “Le cose vanno talmente male che ogni tanto quando guardiamo i nostri schermi ci sembra di guardare L’allieva su RaiUno”.

Gli scienziati si dicono comunque fiduciosi: la sonda è muta, ma da comunque più segnali della minoranza del PD.

Ma tornando alle elezioni americane, la Clinton ha per altro ricevuto un sacco di appoggi: avete sentito di Madonna, ad esempio? La cantante ha promesso sesso orale a tutti quelli che voteranno per la Clinton, ed ha poi aggiunto: “Sono piuttosto brava”. Più di Monica Levinski?

Virginia Raggi ha parlato dei suoi primi mesi come sindaco di Roma: “Le difficoltà ci hanno aiutato a crescere”. E di quel rigore dubbio al trentottesimo non dici niente?

Clemente Russo espulso dal Grande Fratello Vip: durante una chiacchierata con Stefano Bettarini, gli è sfuggito un “la Ventura andrebbe ammazzata”. Non potremmo denunciare Matteo Salvini per istigazione all’odio razziale e farlo giudicare dalla giuria del Grande Fratello?

No, un momento: l’abbiamo visto con Berlusconi, cosa succede quando un uomo di destra viene allontanato dalla politica per via giudiziaria. Stefano Parisi. Lasciamo perdere.

Salvini che, intanto, continua a mietere successi. Questo mese ha lanciato un hashtag che ha avuto molto successo. Il leader della Lega ha esultato su Twitter: “Undicesimi e saliamo!”. A molti la cosa è sembrata infantile. Oh, quante storie. Salvini voleva far solo sapere al mondo che ha imparato a contare fino a undici (il tweet lo trovate sul profilo di Salvini, che se permettete preferirei non linkare).

Micaela Campana, deputata PD, ascoltata durante il processo Mafia Capitale, rende una deposizione piena di “non ricordo”. Si scatena l’ira del Web: quanto siete insensibili. Se aveste conosciuto Salvatore Buzzi, pure voi cerchereste di dimenticarlo.

In alcuni stati stranieri compare una brochure che invita aziende estere ad investire in Italia: “Investite in Italia, gli stipendi sono bassi”. Soprattutto quelli dei pubblicitari, direi.

L’Italia manda un contingente militare in Lettonia, nell’ambito di un’operazione NATO, a comando canadese, per pattugliare le frontiere russe. Dura la reazione della Russia: “Ahahah, a comando canadese!”.

Tutte queste guerre e tensioni in giro per il mondo, i giornalisti iniziano a parlare di nuova guerra fredda. Balle. La verità sapete qual è? Obama si è innamorato di Putin. Per un po’ di tempo con Michelle ha funzionato la scusa: “Eh, il mio capo vuole che mi trattenga in ufficio”, ma poi hanno dovuto inventare qualcos’altro.

Obama, comunque, continua a lavorare per una soluzione distensiva. Joe Biden sta pensando a come far passare della forfora per antrace.

Ehi, l’ultima volta ha funzionato!

In Ungheria, il presidente Orban ha indetto un referendum sulle quote di ripartizione dei migranti nell’Unione Europea; referendum che, tuttavia, non ha raggiunto il quorum. Vedi, a non avere Equitalia!

Il papa contro la teoria gender: “È malvagia e contro l’ordine delle cose”. Eh, le belle famiglie tradizionali di una volta: un padre, una madre, ed uno spirito santo per metterla incinta al momento giusto.

A questo proposito: si sono sposate due ex suore, a Pinerolo. “Siamo state lasciate sole” hanno dichiarato le due (ma non trovo dove). Be’, sapete come la pensano in alto loco: che siate sposate tutte allo stesso uomo, nato da una vergine, va bene, ma tra di voi…

Chiesa Cattolica: promoting poligamia since 33 A.D.!

Sempre parlando di matrimoni, il sindaco di Oderzo rischia l’espulsione dalla Lega per aver sposato due gay. Su certi valori, nella Lega sono irremovibili. Inutili le giustificazioni del sindaco: “Credevo che uno dei due fosse una minorenne marocchina!”.

Il premio Nobel per la letteratura assegnato a Bob Dylan, uno dei cantanti più amati dal popolo della Rete che, avuta la notizia, ha voluto inondare le bacheche Facebook con alcuni dei successi più noti del cantautore: Knocking on heaven’s door, Blowing in the wind e… aspetta, come si chiamava quell’altra… ah già, La notte è piccola per noi.

Samsung ritira dal mercato il Galaxy S7. C’erano state parecchie critiche, per questo modello: qualcuno diceva che la batteria si surriscaldava, qualcuno addirittura che esplodeva, un commercialista di Gallarate ne ha trovato uno che gli scopava la moglie…

Cagliari: in un asilo, assegnati bagni diversi ai figli dei migranti. Ufficialmente, per prevenire le malattie. “Le polemiche ci sembrano sterili” hanno dichiarato i genitori “non volevamo che i nostri figli si prendessero il razzismo!”.

E finalmente, dopo tanti anni, giunge la verità su Giulio Cesare: Bruto era innocente, ad ucciderlo fu l’epilessia.

Advertisements

4 thoughts on “Del peggio del nostro peggio – Ottobre

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s