Primavera 2019 (Poesia d’occasione)

“Oggi, mattino della domenica di Pasqua

un’improvvisa tempesta di neve
si è abbattuta sull’isola.
Tra i cespugli verdeggianti c’era la neve. Mio figlio
mi ha portato verso un piccolo albicocco attaccato alla casa
strappandomi ad un verso in cui puntavo il dito contro coloro
che stanno preparando una guerra che
può cancellare
il continente, quest’isola, il mio popolo,
la mia famiglia e me. In silenzio
abbiamo messo un sacco
sopra all’albero che stava gelando”.

Così, ottantuno anni fa (questi versi portano il titolo Primavera 1938), scriveva Bertolt Brecht, che possedeva molte qualità ma, di sicuro, non quella della preveggenza.

Come avrebbe potuto, infatti, l’uomo che scrisse una frase tanto bella quanto ingenua come “voi, che emergerete dalla marea in cui noi siamo affondati”, prevedere che, ancora, otto decenni dopo, alcuni di noi avrebbero scritto versi (o prosa, che è lo stesso) contro “coloro che stanno preparando una guerra che può cancellare il continente, quest’isola, il mio popolo, la mia famiglia e me“? Come poteva immaginare che, ancora, sarebbero esistite persone che avrebbero voluto preparare il mondo per la gentilezza, e per questo non avrebbero potuto essere gentili?

Come avrebbe potuto prevedere, anzi, che di questi tempi si sarebbe guardato a chi predica la gentilezza come ad un criminale, allo stesso modo in cui, ai tempi suoi, si guardava come a dei criminali a coloro che si opponevano all’uomo forte allora dominante, un “imbianchino” fallito che rispondeva al nome di Adolf Hitler?

E quindi, buona Pasqua. Teniamoci stretti, anzi strettissimi, come direbbe sherazade, e datemi una mano a coprire questi albicocchi. Serviranno, quando la tempesta sarà passata.

Advertisements

5 thoughts on “Primavera 2019 (Poesia d’occasione)

  1. abbiamo provato ad opporci a chi non è gentile diventando poco gentili a nostra volta, ma pare che questo non faccia altro che rafforzare la mancanza di gentilezza.
    a questo punto non ci rimane che restare gentili in ogni modo, e vediamo se in questo modo funziona meglio.
    poco fa sono passato a controllare, fra gli altri, i due albicocchi che ho piantato il mese scorso: pare che abbiano attecchito, nonostante la siccità-
    in questo vedo tanti di quei significati simbolici che certamente prima o poi qualcuno definirà una sorprendente prova di ingenuità.

  2. Pingback: ritorno pasquale a una casa chiamata blog – bortoblog 19 – cor-pus 15

  3. Gentilezza/ tenerezza una pratica difficile quando partono non le puoi fermare Per questo io insisto.
    Buona Pasquetta caro Gaber tenersi stretti aiuta ad avere coraggio.
    Shera🌹

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s