Un tag fatto apposta per me

Fintanto che mi è possibile ed anche a costo di apparire maleducato (e chiunque mi conosce lo sa, quanto mi risulti difficile), tendenzialmente preferisco far finta che chi mi chiama a partecipare ad un tag non l’abbia fatto per davvero, che mi abbia fatto uno scherzo, che abbia sbagliato persona: insomma, preferisco far finta di non avere l’obbligo (dettato se non altro dalla buona creanza) di rispondere a quel tag.

Continue reading

Advertisements

I posti che… TAG (A modo mio)

(Attenzione! Post molto lungo e pregno di considerazioni personali di cui con ogni probabilità non vi interessa nulla! Oh, io v’ho avvertito, eh!)

Ringrazio un po’ di mondo per avermi nominato nel “I posti che…Tag” ideato da Neogrigio. Un po’ scarno, non c’è che dire. E copiato pari pari proprio dall’articolo con cui un po’ di mondo mi ha coinvolto in questo gioco. Ma, oh, ho sempre difficoltà, quando si tratta di ringraziare.

In realtà, ho difficoltà anche quando si tratta di partecipare ai tag, pure a quelli che mi piacciono, come questo. Non perché abbia qualcosa contro i tag, eh, ma perché tutte le volte che leggo tag non posso fare a meno di pensare a Yotobi che dice: “faccio li tag, faccio le haul…“.

Continue reading