Tre cose su una boiata (e c’ho le prove – cit.-)

L’ottimo mazzetta (mai abbastanza ringraziato) mi ha confermato, qualche giorno fa, in un convincimento che avevo dal marzo scorso (da quando, cioè, la fattispecie  esiste): l’introduzione del reato di omicidio stradale è stata una boiata. Non che ne avessi mai avuto dubbi, eh, ma è sempre bello sapere che le cifre confermano le mie opinioni.

Continue reading

Narrativa ed evidenza

Ho finito da poco (poco in termini di ore, proprio) di leggere la prima parte di “Mesmer. Lezioni di mentalismo. Dall’età della pietra all’età dell’anima”, libro autoprodotto di Mariano Tomatis (qui il sito internet del progetto, dove è possibile acquistare il libro ed iscriversi alla newsletter), primo di una (si spera lunga) serie di volumi che, nelle intenzioni dell’autore, dovrebbe costituire una sorta di “manuale universale di mentalismo”, analizzando nel contempo la sua storia ed il contesto in cui si è sviluppato ed è cresciuto.

Continue reading

Del peggio del nostro peggio – Luglio

(Dato che la qualità lo fi – termine inventato dai critici musicali per dire “registrato di merda” – dell’audio di questa rubrica è uno degli elementi del suo successo, questo mese le cose sono un po’ peggio. Che solo io potevo beccarmi un raffreddore ad agosto… il giorno prima di pubblicare Del peggio del nostro peggio. L’aborto L’audio lo trovate qui. Buon ascolto, depravati!)

Continue reading

A Roma andai, a voi ripensai – Sesta parte

(sorpresa! Sono tornato con un giorno d’anticipo. Ma, giuro!, questo episodio è l’ultimo)

Gaberricci Planet – Roma – Quarto giorno – La fine del giorno più lungo

Lasciata la dimenticabile Santa Maria all’Orto, dove ci eravamo salutati tre giorni fa, attraverso un paio di vicoletti di cui purtroppo non riesco a ricordare il nome, rispunto di nuovo a viale Trastevere, poco più sopra di piazza Mastai. Torno indietro di pochi metri e mi immetto in via Manara che, attraverso una sua traversa (di cui abbiamo forse già parlato: via di San Francesco a Ripa), porta alla piazza di Santa Maria in Trastevere.

Continue reading

A Roma andai, a voi ripensai – Quinta parte

Gaberricci Planet – Roma – Quarto giorno – Il giorno più lungo

Il 21 luglio erano in programma le prove d’accesso per le specialistiche chirurgiche. Dopo la brutta esperienza con Neurosurgery Kid, e comportandomi un po’ come quei personaggi delle soap opera che dopo una delusione promettono che non ameranno mai più un uomo/una donna, non ho voluto provarne nessuna. Risultato: una giornata intera da dedicare alla costruzione del rapporto tra me e Roma. Se mi ci sono voluti quattro densissimi articoli per descrivere tre mezze giornate, allacciate le cinture, perché su questo giovedì di delirio romano passeremo parecchio tempo.

Continue reading